Aggiornamenti da maggio, 2012 Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • admin 20:40 il 29 May 2012 Permalink |  

    Nuove regole per investire nei fondi di investimento lussemburghesi 

    Nel mese di marzo 2012, il Lussemburgo ha modificato la sua legge sui  Fondi di Investimento Specializzati (SIF- Legge 13 febbraio 2007) al fine di attuare quanto previsto  dalla direttiva AIFM.

    Alcuni di questi cambiamenti hanno un peso relativamente basso, quali ad esempio la mancanza di obbligo di tradurre gli atti in francese o  tedesco,  di  spedire agli azionisti del  SIF i conti annuali, il rapporto di gestione …  Altri, di peso medio quale la possibilità per  un comparto ad investire in altri comparti della SICAV  ed  il requisito  fondamentale di una  gestione attiva del SIF al fine di evitare  l’utilizzo del Sif , quale strumento di Wealth Management familiare (peraltro in Lussemburgo esiste un altro importante strumento per questo tipo di gestione).

    Vi sono poi, due grandi modifiche  che avranno senza dubbio un fortissimo impatto sulle strutture Sif e sui loro Gestori:

    Modifiche al processo di supervisione e approvazione:

    diventa necessaria l’approvazione della CSSF prima del lancio di un Sif, e viene rafforzato il controllo sui requisiti necessari di esperienza e di  buona reputazione  dei Gestori.

    Cambiamenti operativi:

    Tre le modifiche principali influenti sul funzionamento del Sif:

    • obbligatorio attuare un processo di gestione dei rischi destinato ad identificare misure per  gestire e monitorare tutti i rischi legati  alla strategia seguita dalla SIF.
    • Il SIf dovrà mettere in piedi una struttura organizzativa atta a  limitare i potenziali conflitti di interesse tra il Sif  e tutte le controparti al fine di tutelare gli interessi degli investitori.
    • Infine, punto importantissimo, sarà ancora possibile per il Sif delegare   alcune funzioni , ma dovranno in ogni caso essere sotto il continuo controllo del Consiglio di Amministrazione del Sif , che avrà in ogni momento facoltà e diritto di  rimuovere qualsiasi delega in qualsiasi momento e immediatamente per proteggere gli interessi dei investitori.

    Quando è la gestione finanziaria ad essere  delegata, questa dovrà essere delegato esclusivamente a persone o enti autorizzati e regolamentati per la fornitura di servizi di gestione per conto terzi nei loro paesi di incorporazione.

    Quest’ultima modifica e’ particolarmente onerosa per i Sif  in quanto ad oggi, buona parte dei Sif  sono gestiti da soggetti non regolamentati. Tuttavia, la CSSF potrà derogare su base discrezionale , ma e’ indubbio che anche la richiesta di deroga richiederà  la creazione di strutture di governance e di controllo da parte del Consiglio di Amministrazione dei Sif ancora più severe.

    Le presenti modifiche di legge entrano  in vigore al 30 giugno 2012.

     
  • admin 23:56 il 9 May 2012 Permalink |  

    Investire con un fondo basato in Lussemburgo 

    Perchè il Lussemburgo?

    Il Lussemburgo offre un quadro giuridico e normativo veramente innovativo per quanto concerne tutto ciò che riguarda il risparmio gestito.

    Non è solo l’agevolata fiscalità ad attirare gli investimenti nel paese centro europeo, ma anche efficienti ed efficaci veicoli creati ad hoc per la gestione dei patrimoni.

    Le imprese di investimento collettivo (OIC), gli Organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM), e i fondi di investimento specializzati (SIF), sono progettati per qualsiasi tipo di investitori , e beneficiano del passaporto europeo, permettendo loro di essere liberamente negoziabili in tutti i paesi UE.

    La possibilità di creare veicoli d’investimento decorellati dai mercati finanziari, con i più disparati sottostanti come ad esempio opere d’arte, immobili, orologi da collezione, private equity, social housing, microcredito, forex, brevetti e molti altri è molto ricercata dagli investitori essendo anche armonizzati fiscalmente.

    Normalmente per queste tipologie di sottostanti vengono utilizzati i così detti SIF (Specialized Investment Fund), una tipologia di veicoli d’investimento riservati a investitori istituzionali, professionali e HNWI (clientela private) sottoposti al controllo da parte della CSSF (Commision de Sourveillance du Secteur Financier) lussemburghese.

    Il continuo perfezionamento di questi strumenti ha portato alla creazione di Sicav Sif concepite sotto forma di piattaforma al servizio di Investement Manager & Financial Adviser) e sono diventate ottimi strumenti per la gestione dei patrimoni familiari (azioni di società non quotate, bond di SRL, immobili in qualsiasi paese del mondo, imbarcazioni e aeromobili di prestigio ecc.).

    Le Sicav Sif, concepite come una piattaforma ad architettura aperta hanno per ogni suo comparto un investment manager dedicato, in maniera di aver sempre a disposizione professionisti con un ottima conoscenza degli asset e delle strategie d’investimento in prodotti in cui si va ad investire.

    Di fatto sono concepite in maniera che asset manager, commercialisti, avvocati, consulenti finanziari ed altri professionisti interessati a sfruttare le grandi potenzialità di questi strumenti possano realizzare una partnership con le stesse al fine di ottimizzare il know how di ogni soggetto ed ottenere una collaborazione efficace ed efficiente.

    Per ogni figura è rispettata la propria mansione come previsto per legge: un investment advisor (un consulente indipendente) ad es. all’interno di una Sicav potrà solo svolgere il ruolo di consulente e non quello di gestore. per risolvere o soddisfare bisogni dei loro clienti.

    Tra i numerosi vantaggi offerti da queste piattaforme ad architettura aperta ci sono:

    1. un percorso più rapido per l’autorizzazione in quanto il nuovo fondo farà parte di una Sicav già autorizzata,
    2. minor costi e maggior efficacia dei servizi offerti come back office, amministrazione e altri servizi necessari per la creazione e gestione del fondo,
    3. semplicità perchè non deve essere richiesta nessuna licenza, in quanto la Sicav Sif è già in possesso di tutto quanto serve per poter operare sul mercato,
    4. possibilità di distribuzione internazionale.

    Il tutto rende le piattaforme SICAV SIF uno strumento estremamente pratico al servizio di professionisti interessati ad un efficace veicolo per gestire, proteggere i patrimoni dei propri clienti.

    Avventurarsi nella creazione di un fondo d’investimento proprio è sempre stato un percorso difficile da intraprendere, per via delle lungaggini autorizzative e dalla burocrazia degli enti interessati, quello che ieri sembrava una vera chimera oggi grazie ad una piattaforma Sicav Sif  è realtà in un breve lasso di tempo.

     

    Articolo ripreso dal blog Equisam su wordpress.com

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Risposta
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Cancella