Investire nella privatizzazione delle banche austriache

Lo Stato austriaco ha deciso di vendere Kommunalcredit Austria AG, istituto di credito che fu nazionalizzato poco dopo il crack del colosso americano Lehman Brothers.

Si tratta della prima privatizzazione bancaria che viene disposta nella nazione europea a partire proprio dal 2008. Il Cancelliere Werner Faymann e il ministro delle Finanze Maria Fekter hanno concordato il piano di cessione del gruppo, che principalmente si occupa di prestare denaro agli enti locali.

L’operazione, secondo quanto riferito dall’agenzia Bloomberg citando un documento approvato dal governo di Vienna, sarà effettuata entro il giugno del 2013 (come richiesto anche dalla stessa Unione europea al momento del via libera al piano di aiuti pubblici).

Kommunalkredit a sua volta è proprietaria di Osterreichische Volksbanken e della divisione locale di Dexia. La sua nazionalizzazione, nell’ottobre di tre anni fa, fu resa necessaria dall’enorme mole di perdite che erano state accumulate.

All’epoca l’istituto fu diviso in due parti: un’unità dedicata all’erogazione di capitali alle amministrazioni locali (quella che nei prossimi mesi sarà venduta) e un’altra trasformata in “bad bank”, nella quale sono stati riversati gli asset tossici.

 

Articolo e testo ripreso da valori.it