Ricapitalizzazione banca tedesca Commerzbank

Commerzbank ha fatto sapere questa mattina di voler effettuare un’operazione di riacquisto di strumenti di capitale ibridi che potrebbe arrivare fino a 600 milioni di euro.

L’obiettivo è di migliorare i ratio di capitalizzazione, al fine di centrare le nuove norme sui fondi propri. Il gruppo bancario tedesco ha precisato che la transazione «segna una nuova tappa nel processo di ottimizzazione della struttura patrimoniale, alla luce della transizione verso i nuovi standard imposti dalle regole di Basilea III».

La decisione segue una riunione del consiglio di sorveglianza dell’istituto di credito, effettuata venerdì scorso, nel corso della quale sono state sollecitate manovre correttive.

Nel weekend si sono rincorse le voci sulla natura di tali operazioni, con numerosi quotidiani internazionali che hanno ipotizzato anche una soluzione drastica: la nazionalizzazione da parte dello Stato tedesco.

Il particolare il settimanale Der Spiegel, citando fonti interne all’esecutivo di Berlino, ha parlato di intervento pubblico possibile entro la prossima estate, in caso le condizioni di difficoltà di Commerzbank dovessero proseguire. Per ora, tuttavia, ci si limiterà al buyback, che sarà effettuato a partire da oggi e si concluderà entro un mese.

 

Testo articolo ripreso da valori.it