Categoria: investimenti speculativi

  • Gli investimenti che seguono le bolle speculative sono sempre i migliori

    Gli investimenti che seguono le bolle speculative sono sempre i migliori

    Nell’estate del 2008, ancora con qualche mese di anticipo al crash di Lehman Brothers, ma in prossimità dell’accentuarsi delle difficoltà sempre più palesi del mercato dei mutui sub-prime, Jared Bernstein, Chief Economist and Economic Advisor, di Joseph Biden, vicepresidente degli USA durante il primo mandato di Obama, coniò per la prima volta il termine di […]

  • Nuova disciplina europea per investire nel venture capital

    E’ stato varato dal Parlamento Europeo e dal Consiglio il regolamento Europeo per i fondi di venture capital (UE 345/2013 del 17 Aprile 2013). L’Europa riconosce il ruolo chiave che i venture capital hanno nel campo dell’innovazione perchè“fornendo finanziamenti e consulenza a piccolissime imprese,  stimolano la crescita economica, contribuiscono alla creazione di posti di lavoro e […]

  • Rischio crollo per Italia Euro e Unione Monetaria europea

    La locusta è un insetto ortottero, al pari del grillo, presente soprattutto in Europa, Africa e Asia, con un colore della livrea variante da un giallo ocra ad un marrone chiaro, volgarmente chiamata anche cavalletta per la stretta somiglianza, tuttavia con dimensioni ben maggiori. Il loro ciclo biologico è contraddistinto da due forme di vita: una […]

  • Attenzione agli investimenti nei derivati e titoli OTC

    Il caso Monte dei Paschi ha acceso ancora una volta i riflettori sulla piazza finanziaria luganese, un faro puntato su alcune società finanziarie e piccole banche dai nomi insignificanti e difficilmente memorizzabili, sulle loro operazioni sospette, un retrobottega poco edificante per l’immagine e la reputazione della piazza. Parlo di quel sistema ormai ben collaudato che […]

  • Investire nella ripresa dell’economia nel 2014

    Si comincia a parlare di ripresa; le previsioni ne scontano un timido manifestarsi nella seconda parte del 2013. Comunque si deve fare i conti con i lasciti della recessione. L’ultima ha avuto effetti più indiscriminati, non risparmiando le imprese più produttive e il potenziale dell’economia. LE CONDIZIONI DELL’INDUSTRIA Il potenziale di crescita di lungo periodo dell’Italia è […]